• Cultura
  • 23 Luglio 2019

Incontri culturali

MARCIANA BORGO D’ARTE
Festival d’arte contemporanea
II edizione, Arte Natura
CULTURA



Marciana Borgo d’Arte presenta una settimana ricca di incontri culturali pensati per includere nel programma del festival iniziative curate da associazioni e professionisti presenti sul territorio. Infatti, obiettivo del progetto è anche quello di creare una rete stabile e sinergica fra enti, associazioni e professionisti che da anni si occupano di promuovere le ricchezze, la storia e il patrimonio culturale, naturalistico, artistico e storico del territorio.
Le iniziative proposte sono a cura dell’associazione Marciana Aurea. Si ricorda che tutti gli incontri sono gratuiti e si svolgeranno nella Collegiata San Sebastiano, a Marciana, tranne l'incontro del 1 agosto che avrà luogo al Piazzale della Fortezza.

 
La tartaruga marina: una turista "vip" per l'Isola d'Elba
Relatore Letizia Marsili
Giovedì 25 luglio
Collegiata San Sebastiano, Marciana, ore 21.30

L’evento della nidificazione di una tartaruga marina della specie Caretta caretta nel 2017, a Marina di Campo (Isola d’Elba), ha rappresentato, per la Toscana, il primo evento completamente monitorato a partire dalla deposizione fino alla schiusa delle uova, con infine l’apertura della camera di deposizione per la totale valorizzazione del nido stesso, in quanto il materiale biologico recuperato (gusci, uova non schiuse, piccoli morti) ha rappresentato un tesoro prezioso da un punto di vista scientifico permettendo di ottenere informazioni genetiche, patologiche, parassitologiche ed ecotossicologiche su questo rettile marino.
Quello che però ha maggiormente impressionato è stato il fatto che si è trattato di un vero e proprio evento scientifico pubblico, probabilmente il più seguito dell’estate 2017 dai cittadini di tutta l’Isola d’Elba e non solo. La partecipazione pubblica a questo evento eccezionale non si è limitata ad un costante interessamento all’evolversi dell’evento, ma ha visto anche una partecipazione attiva agli aspetti scientifici legati alla nidificazione e alla raccolta di dati relativi alla nascita delle prime tartarughine di questa area.
Si è trattato a tutti gli effetti di un esempio, non programmato, di Citizen Science, ovvero di partecipazione attiva dei cittadini ad un evento scientifico. Forse neppure un vero vip avrebbe avuto lo stesso successo! E l’anno dopo si è replicato con una schiusa “anomala” in quanto avvenuta ancora con la luce del sole a Straccoligno (Capoliveri) dove un video amatoriale è diventato virale con più di un milione di visualizzazioni tra Facebook e Youtube.
Ma quante di queste tartarughe ritorneranno all’Elba per nidificare a loro volta? Quali saranno i rischi a cui saranno sottoposte dal momento in cui si lasceranno accogliere dalle onde? In questa presentazione ripercorreremo brevemente le tappe più significative di questi eventi e cercheremo di rispondere a questi quesiti.

Letizia Marsili | Dipartimento di Scienze Fisiche, della Terra e dell'Ambiente, Università di Siena

Archeologia dell’Elba occidentale: nuove ed antiche ricerche
Relatore Lorella Alderighi
Venerdì 26 luglio
Collegiata San Sebastiano, Marciana, ore 21.30

Nell'incontro, a cura della dott.ssa Lorella Alderighi della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Pisa e Livorno, sarà affrontata la storia dei rinvenimenti archeologici nell'Elba occidentale soffermandosi in particolare sull'importanza dei siti individuati ed indagati nel comune di Marciana e sui possibili sviluppi dell'archeologia nel territorio.

Lorella Alderighi | Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Pisa e Livorno

Studiamo le nostre cellule…con tatto!
Relatore Massimo Vassalli
LunedìÌ 29 Luglio
Collegiata San Sebastiano, Marciana, ore 21.30

Conoscere e caratterizzare il comportamento delle cellule che compongono il nostro organismo è al tempo stesso un viaggio affascinante nella fisiologia umana e la base per affrontare in maniera mirata l’insorgenza di patologie. Una disciplina a cavallo tra fisica e biologia, la biofisica, fornisce gli strumenti avanzati necessari a investigare questo mondo microscopico, osservandone il comportamento a livello delle singole molecole. Fra tutte le domande che i biofisici si stanno ponendo nei vari laboratori di ricerca di tutto il mondo, una in particolare verrà affrontata durante l’intervento. Recenti studi hanno evidenziato come una cellula sia in grado di percepire la rigidità dell’ambiente in cui si trova immersa, ovvero risponda in maniera differente a seconda che venga fatta crescere in una matrice più o meno morbida.
Gli scienziati si sono quindi concentrati su questo comportamento bizzarro, cercando di comprendere i meccanismi molecolari alla base di questo “senso del tatto” che persino le singole cellule del nostro organismo sembrano possedere.
Questo innovativo aspetto della fisiologia cellulare, conosciuto con il termine meccanobiologia, ha enormi ripercussioni su processi fisiologici affascinanti, come lo sviluppo embrionale, ma al tempo stesso ha un ruolo centrale anche nell’insorgenza di patologie sfuggenti come i tumori o le malattie neurodegenerative. I partecipanti all’evento verranno accompagnati in un viaggio alla scoperta delle tecniche che si possono utilizzare per studiare questi meccanismi e ai principali risultati ottenuti negli ultimi anni dalla meccanobiologia in Italia e nel mondo.

Massimo Vassalli | Istituto di Biofisica, Consiglio Nazionale delle Ricerche, Genova
Odissea nello spazio: impariamo ad osservare il cielo
Relatore Alessandro Marchini e Astrofili elbani
Giovedì 1 agosto
Piazzale della Fortezza Pisana, Marciana, ore 21.30

Sapete orientarvi con le stelle, riconoscere i pianeti, le principali costellazioni e le stelle più brillanti?
Grazie all'aiuto di mappe del cielo, di programmi per PC e di applicazioni per smartphone o tablet, scopriremo che l'osservazione del cielo stellato è più semplice di quel che si pensi e che la volta celeste sa regalarci preziosi gioielli in ogni stagione. Impareremo a trovare il Nord con la Stella Polare, a riconoscere i pianeti Giove e Saturno, le stelle del Triangolo estivo e le principali costellazioni visibili in estate. Una serata in cui Alessandro Marchini inviterà tutti ad alzare gli occhi al cielo per poi appoggiarli ai telescopi dell'Associazione Astrofili Elbani, che guideranno una vera e propria osservazione astronomica.

Alessandro Marchini | Direttore dell’Osservatorio della Università di Siena




Marciana Borgo d’Arte è un festival d’arte contemporanea ideato e curato da Valentina Anselmi in collaborazione con Roberto Ridi, Loredana Zugno e uno staff di professionisti, supportato e patrocinato dal Comune di Marciana, in stretta collaborazione con il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano e Acqua dell’Elba. Obiettivo del progetto è rendere l’antico borgo medievale di Marciana meta culturale in grado di dar voce al panorama delle arti e culture contemporanee. Il tema dell’anno è Arte Natura per incentivare e sostenere iniziative dedicate alla salvaguardia dell’ambiente, verso le urgenti problematiche relative all’inquinamento e verso la promozione del territorio


Incontri culturali a cura dell'associazione Marciana Aurea. Sezione Cultura del festival marciana Borgo d'arte